Monitor Gaming: cosa significa?

Monitor Gaming: cosa significa?

Quando compri un monitor da gaming, cosa significa Framerate e cosa significa Freesync? Scopriamolo insieme!

Il mondo del gaming è più complesso di quanto non si possa pensare ed è sufficiente provare ad assemblare un computer comprando pezzo dopo pezzo per arrivare a questa conclusione: un processo lungo e costoso che potrebbe essere rovinato anche solo dall’energia elettrica statica delle mani.

Parleremo di come assemblare un computer in futuro, per ora parliamo di un componente che molto spesso viene sottovalutato e che può coglierci impreparati quando arriviamo a completare la nostra postazione: il monitor.

A cosa è necessario fare attenzione quando si compra uno schermo?

 

Monitor Gaming: quale comprare?

 

Potremmo chiederci come mai i prezzi dei monitor, ovvero degli schermi del computer, siano così variabili, con alcuni modelli che costano 200 CHF e altri che arrivano a costarne anche 1000.

Oltre alle dimensioni dello schermo, che ovviamente hanno la loro rilevanza, ci sono altri aspetti che dobbiamo tenere a mente e che condizionano il prezzo.

Però, dato che abbiamo già nominato questo fattore, cominciamo parlando proprio delle dimensioni: le dimensioni dello schermo vengono indicate usando i pollici, unità di misura americana, che calcolano la diagonale che va dall’angolo inferiore dello schermo a quello opposto superiore.

Quello che potresti chiederti è: in un monitor da gaming, cosa significa pollice?

Un pollice è circa due centimetri e mezzo e solitamente per una scrivania si opta per un 27”, il quale è un giusto compromesso tra gli schermi enormi ma che potrebbero ferirci gli occhi a breve distanza e gli schermi ridotti che non permettono una risoluzione ideale.

Il consiglio è quindi quello di prendere un metro e tenendo a mente il cambio tra pollice e centimetri, provare a vedere quali dimensioni sono l’ideale per la tua postazione.

Anche la risoluzione è da tenere a mente: per uno schermo di 27” è meglio optare per una risoluzione da 2560×1440, altrimenti non si sfrutterà la scheda video acquistata e l’immagine ne risentirà (come potrebbe accadere con un 1920×1280).

Naturalmente uno schermo più grande e con un maggiore risoluzione ha anche un costo maggiore.

 

Monitor Gaming: cosa significa “Frequenza di aggiornamento”?

 

Un valore da non confondere con gli FPS (frame per secondo) è la frequenza di aggiornamento. La Frequenza indica quante volte il tuo monitor aggiorna l’immagine mostrata al secondo e viene misurata in hertz.

Dato che chi gioca cerca di avere degli FPS elevati nei giochi (per essere più fluido soprattutto negli sparatutto) e se gli FPS superano la frequenza si possono creare degli artefatti come il tearing (due frame mostrati contemporaneamente sullo schermo) l’ideale è che questi due valori siano uguali.

Quindi per un monitor di un computer di alto livello, è bene optare per uno schermo che abbia una frequenza di almeno 144hz.

 

Monitor Gaming: cosa significa “Tempo di Risposta”?

 

Il tempo di risposta indica l’arco di tempo (espresso in ms) che ci mette un pixel a cambiare colore, ovvero il tempo in cui un segnale in ingresso viene elaborato e mostrato sullo schermo.

Mentre per l’uso quotidiano questo aspetto ci interessa relativamente poco, per il gaming è più importante che sia il più vicino possibile allo 0 in quanto in caso contrario possono verificarsi artefatti sullo schermo come il ghosting (una scia bianca che rimane sullo schermo).

Questo è un aspetto estremamente pubblicitario: talvolta purtroppo i produttori dichiarano un tempo di risposta inferiore solo per rendere più accattivante lo schermo, quindi consideratelo tra gli ultimi elementi e solo quando tutto il resto soddisfa le vostre aspettative.

 

 

Qual è la differenza tra G-Sync e Freesync?

 

L’ultima grande domanda per chi assembla un computer: in un monitor gaming, cosa significa Freesync e G-Sync?

Si parla di due tecnologie sviluppate rispettivamente da AMD e da Nvidia che permettono un perfezionamento del funzionamento del monitor, evitando problemi di refresh e di tearing.

La prima funziona a livello software tramite i driver della scheda video, mentre la seconda funziona a livello hardware, grazie a dei componenti integrati dentro il monitor e la scheda video stessa.

Idealmente sarebbe meglio optare per un monitor G-Sync, ma il costo di questi schermi sale nettamente rispetto all’alternativa AMD, ecco perché alcuni optano per quest’ultima.

Lo sapevi? con ticinocom risparmi

Offriamo una moltitudine di prodotti e servizi di telecomunicazione.
Andrea Presenti

Andrea Presenti

Andrea Presenti, nato nel 21/04/1992, è uno scrittore tecnico pubblicitario che lavora nel settore dal 2016, dopo aver conseguito un corso di Scrittura Creativa presso la Scuola Internazionale di Comics. Ha collaborato con aziende di tutto il mondo per la stesura di testi ed è Lead Editor di Ticinocom dal 2019.
Come bloccare i programmi all’avvio del computer?
2021-09-13 11:00:00

Cosa è il Coil Whine?
2021-08-16 11:00:00

Quando il computer non si spegne: che fare?
2021-06-14 11:00:00

Cosa succede al computer quando va via la luce?
2021-05-27 11:00:00

Quando il computer non si accende: che fare?
2021-05-20 11:00:00

Prodotto Scelto: |
Prezzo:
Torna Indietro