Le migliori app per ascoltare e scaricare musica

Le migliori app per ascoltare e scaricare musica

Non è un caso se sei alla ricerca delle migliori app per la musica! Questa ha da sempre uno spazio nelle nostre vite, in alcune più piccolo e in altre più grande, c’è chi si limita ad ascoltarla e chi prova a comporla, ma è sempre presente. L’evoluzione dei mezzi per fruire della musica è andata di pari passo con l’evoluzione tecnologica, partendo dai vinili e dallo Stereo8 e arrivando alla rivoluzione portatile della musicassetta.

I prezzi diminuirono moltissimo e aumentò invece la portabilità, e così la musica cominciò a camminare nel mondo. Da lì in poi lo spazio fisico occupato dalla musica ha continuato a diminuire sempre di più. Con l’avvento dei CD audio, più pratici e in grado di riprodurre un sonoro di qualità migliore, la fama delle musicassette è andata scemando, e gli stessi CD hanno subito quella sorte con l’arrivo di Internet, degli iPod e del formato MP3.

Arrivati a quel punto infatti, lo spazio fisico occupato dalla musica non era semplicemente diminuito, ma si era proprio azzerato e la musica poteva essere condivisa anche tramite il web, la cui importanza aveva già cominciato ad affermarsi. Come ben sappiamo però, quella rapida evoluzione non si fermò in quel momento, e ad oggi non c’è neanche più bisogno di scaricare le canzoni che vogliamo ascoltare e neanche di possedere uno strumento apposito per farlo.

Abbiamo parlato in più articoli di come gli smartphone e le loro innumerevoli app ci concedano di fare praticamente di tutto con estrema semplicità: abbiamo infatti parlato di come possono aiutare a mantenerci in forma, di come possano intrattenerci e di altri svariati utilizzi in questi articoli passati. Il mondo della musica è adesso strettamente legato al successo dei servizi in streaming, proprio come per i film, che adesso possono essere fruiti ovunque siamo grazie a internet e con abbonamenti a Netflix o ad Amazon Prime Video, ci sono moltissime app e servizi che ci permettono, gratuitamente o con un abbonamento, di ascoltare tutta la musica che vogliamo.

Spotify

Sicuramente l’app più celebre in questo contesto è Spotify, ormai leader del mercato della musica in streaming e che ha combattuto per anni contro la pirateria. La sua libreria è pressoché immensa e in continua espansione e offre tantissimi altri vantaggi per i suoi utenti: playlist personalizzate e consigli musicali su misura. Spotify è disponibile gratuitamente, ma per essere apprezzata a pieno ha bisogno di un abbonamento.

La versione gratuita ha infatti delle limitazioni: pubblicità, possibilità di scegliere solo alcuni dei brani che si vuole ascoltare (con scelte successive casuali basate sui gusti dell’utente) e possibilità limitate di saltare una canzone. Il servizio a pagamento invece offre molto di più, rimuovendo tutte le limitazioni della versione gratuita e offrendo agli utenti la possibilità di scaricare album o playlist per poterle ascoltare offline. Per andare incontro a tutte le tasche e a tutte le esigenze, Spotify offre più tipologie di abbonamento: scopriamole insieme.

La prima, quella classica, è Spotify Premium Individual, valida per un account al prezzo di circa 10 CHF al mese. Per due account invece, ideale per le coppie, esiste Spotify Premium Duo, a circa 13 CHF al mese. Come per molti altri servizi di streaming, esiste anche un pacchetto famiglia: Spotify Premium Family, valido per addirittura 6 account e al comodo prezzo di circa 15 CHF al mese. Questa offerta permette anche ai genitori di bloccare i brani espliciti per i membri minorenni della famiglia. Se siete invece studenti universitari, Spotify offre un abbonamento speciale al prezzo di circa 5 CHF al mese per venirvi incontro. Questo tipo di abbonamento però sarà disponibile solo se siete iscritti alle università accreditate, ma non per questo è un’offerta meno valida.

Proprio a causa della sua comodità e dell’incredibile quantità di offerte, Spotify ha rivoluzionato il mondo della musica trasformandolo in qualcosa di nuovo e rimanendo sempre a contatto con la sua utenza, sia grazie alle già citate playlist a tema, create su misura in base ai gusti di ogni utente, sia grazie a grafici e classifiche che mostrano le canzoni più apprezzate da ogni utente.

Youtube Music

Meno celebre e più giovane di Spotify, Youtube Music è l’app che Youtube ha creato per provare ad addentrarsi nel mondo della musica. Del resto, proprio Youtube è uno dei siti più utilizzati per fruire musica on-line, sia grazie ai video musicali che gli artisti pubblicano sui propri canali, sia per i video con testi che gli utenti vanno a creare.

Disponibile con una prova gratuita di un mese e poi al prezzo di circa 10 CHF al mese (proprio come l’abbonamento standard di Spotify), Youtube Music permette di ascoltare musica senza limiti e annunci pubblicitari e c’è anche la possibilità di vedere video musicali e esibizioni dal vivo.

Amazon Music

Nel nostro articolo sui migliori siti per fare shopping online abbiamo analizzato tutti i vantaggi di Amazon Prime, e tra questi ce ne sono anche di musicali. Amazon Prime Music è un servizio di musica in streaming incluso con Amazon Prime (costo 5 CHF al mese o 40 CHF circa all’anno), un’offerta sicuramente vantaggiosa dato che Amazon Prime offre molti altri vantaggi, come ad esempio il servizio streaming di film e serie TV Amazon Prime Video e le spedizioni gratuite in un giorno su Amazon.

I brani disponibili sono “solo” 2 milioni, scelti dai curatori del servizio, e in più otterrete sulla piattaforma tutti gli album musicali che acquisterete sotto forma di CD da Amazon. La quantità ridotta di brani musicali è dovuta all’esistenza di Amazon Prime Music Unlimited, servizio di streaming musicale separato da Amazon Prime, e il cui abbonamento costa 10 CHF circa al mese, simile agli altri servizi che abbiamo visto in questo articolo.

Music Unlimited offre ben 60 milioni di brani senza nessuna interruzione pubblicitaria. Sia il servizio Prime che quello Unlimited inoltre offrono la possibilità di ascoltare i brani offline con skip illimitati e anche di riprodurre i brani tramite Alexa.

Shazam

Nonostante non sia una vera e propria app per la riproduzione musicale, Shazam è senza dubbio un’app immancabile sugli smartphone degli amanti della musica, poiché permette di identificare le canzoni di cui non conoscete il titolo semplicemente facendole ascoltare all’app.

In caso di assenza di connessione ad internet, l’app registrerà la canzone e la cercherà nel suo database appena è possibile. Sicuramente è ancora più vantaggiosa se combinata con i servizi di cui abbiamo parlato in questo articolo!

Lo sapevi? con ticinocom risparmi

Offriamo una moltitudine di prodotti e servizi di telecomunicazione.
Andrea Presenti

Andrea Presenti

Andrea Presenti, nato nel 21/04/1992, è uno scrittore tecnico pubblicitario che lavora nel settore dal 2016, dopo aver conseguito un corso di Scrittura Creativa presso la Scuola Internazionale di Comics. Ha collaborato con aziende di tutto il mondo per la stesura di testi ed è Lead Editor di Ticinocom dal 2019.
Perché il computer è lento?
2021-02-01 11:00:00

Gaming Chair: cosa cercare in una sedia?
2020-12-31 11:00:00

Perché devo tenere il telefono spento in aereo?
2020-11-30 11:04:01

Perché il telefono non si carica?
2020-11-23 11:00:15

Perché il cellulare si surriscalda?
2020-11-19 11:00:33

Prodotto Scelto: |
Prezzo:
Torna Indietro