5 consigli per velocizzare smartphone e computer

5 consigli per velocizzare smartphone e computer

Con l’intenso utilizzo che facciamo tutti i giorni di dispositivi come smartphone e computer, la lentezza può diventare presto snervante, senza contare che per molti la tecnologia è diventata un mezzo di lavoro. Cosa fare allora se il nostro PC o il nostro telefono sono molto lenti?

Disinstallare app o programmi inutili

Prima di disperarsi o di provare soluzioni più complesse, forse la risposta più semplice può aiutarci a risolvere la situazione. Se non si ha uno smartphone o un PC abbastanza performante e capiente, allora sarebbe meglio fare una pulizia generale. Passando a rassegna tutte le app e tutti i programmi del PC potremo decidere quali sono essenziali e quali no, liberando parecchio spazio. Da PC è meglio andare sul sicuro, e operare utilizzando il pannello di controllo.

Esistono anche programmi esterni che permettono di fare una pulizia più estesa, come il celebre Ccleaner (Windows) o Clean My Mac X per chi usa un sistema operativo macOS.

Spesso su smartphone disinstallare delle app non basta, specialmente se la memoria del nostro cellulare è limitata a  8gb. In questo caso è consigliabile fare una pulizia quotidiana della cache, utilizzando il file manager incluso nel sistema operativo, così da non occupare spazio con altre app esterne.

Potreste anche dover cancellare foto, video o altri file multimediali. Se per voi questo è un problema, e magari disponete di un PC abbastanza capiente, allora potreste passare le foto da un dispositivo all’altro prima di cancellarle. È possibile anche usufruire dei sistemi cloud, specialmente su cellulari Android, dove è possibile effettuare un backup dei propri file multimediali attivando questa opzione dalle impostazioni del cellulare (precisamente in Backup di Google Foto). Potete anche semplicemente caricare i file che non volete perdere su Google Drive.

Aggiornare il sistema

Sia per smartphone che per PC, gli aggiornamenti di sistema sono di fondamentale importanza e non andrebbero ignorati. Da molti utenti questi aggiornamenti, che sicuramente vengono proposti dal sistema molto frequentemente, sono visti come una perdita di tempo, ma non è così. Gli aggiornamenti infatti, anche quelli minori, garantiscono prestazioni più ottimizzate, correzione di errori, e nel caso dei cellulari possono anche migliorare la durata della batteria.

Per aggiornare il proprio smartphone basterà seguire il percorso Impostazioni > Sistema > Aggiornamento del sistema, oppure cliccando sopra l’apposita notifica. Per PC, in particolare per Windows, possiamo aggiornare il nostro PC quando ci viene chiesto di riavviare il dispositivo oppure cercando “Verifica disponibilità aggiornamenti” nella barra di ricerca del PC.

Scaricare un antivirus

Come già detto in questo articolo (dove spieghiamo anche come evitare di infettare in primo luogo il proprio computer), virus, malware e spyware possono anche rallentare il proprio PC. L’unico modo per essere sicuri è quindi scaricare un antivirus ed eseguire un controllo dell’intero sistema e se necessario la successiva pulizia. Un antivirus gratuito che potreste utilizzare sia su PC che su smartphone è Avast, mentre se non potete permettervi di installare altri programmi anche gli antivirus integrati nel sistema operativo, come il più volte citato Windows Defender, sono un’ottima soluzione.

Migliorare l’hardware

Purtroppo ogni dispositivo ha dei limiti prestabiliti, ed è impossibile compiere dei miracoli. Con un hard disk poco capiente ed un basso quantitativo di RAM non ci si può aspettare una performance eccezionale dal nostro PC. Vien da sé quindi che non sempre operare sui software è abbastanza per velocizzare il nostro computer come vorremo, ma spesso c’è il bisogno di modificare qualche componente.

Ovviamente questo passaggio cambia in base alla disponibilità economica di ognuno. Un PC con soltanto 2 GB di RAM è ormai impensabile di questi tempi, tant’è che per supportare Windows 10 ne servono minimo 4. Un PC con 4 GB di RAM va bene per quasi tutti gli utilizzi casalinghi (sebbene cominci ad avere già pesanti limitazioni), ma se sentite che non è abbastanza allora dovreste aggiornare ad 8 GB. Come già detto nell’articolo dove consigliamo cosa tenere in conto prima di acquistare un nuovo PC, se utilizzate il vostro computer per lavorare e avete il bisogno di tenere più finestre aperte contemporaneamente, allora l’unico modo per essere sicuri di non aver alcun problema è avere almeno 16 GB di RAM a disposizione.

Continuando a citare quell’articolo, un ottimo pezzo di hardware in grado di velocizzare di molto il vostro computer sono gli SSD, che potete aggiungere o sostituire al vostro hard disk tradizionale. Gli SSD infatti, seppur più costosi, sono anche molto più veloci. Un PC che monta un SSD è in grado di avviarsi in pochissimi secondi, e mantenere tale velocità in tutte le altre operazioni.

Uno scenario ideale vede l’SSD sostituire completamente il vecchio HD, ma considerato il suo costo, molti optano per acquistare un piccolo SSD su cui installare il sistema operativo e continuare a utilizzare il classico HD per l’archiviazione.

Ovviamente, se non siete esperti in materia è raccomandabile affidarsi a qualcuno in grado di sostituire o montare tali componenti, che sia un amico o un tecnico specializzato.

È possibile anche espandere la memoria del proprio smartphone (quando possibile) tramite l’utilizzo di una microSD. Basta acquistarne una dalla capienza desiderata (se abbiamo uno smartphone da soli 8 GB di memoria, già una microSD da soli 15 GB ci sembrerà un miracolo) e inserirla nell’apposito slot. Dopodiché potremo configurarla come memoria interna, in tal modo si unirà alla memoria che già abbiamo, oppure come memoria portatile, mantenendola separata dal resto dello spazio di archiviazione. È possibile sia selezionare questo nuovo spazio di archiviazione come predefinito per alcune app e per i contenuti multimediali, sia spostarci dentro quelli già esistenti.

Formattare

Sicuramente la soluzione più drastica, ma forse anche quella più efficace. Consiste nel formattare l’hard disk, rimuovendo tutti i dati presenti su esso, e comporta anche la necessità di installare nuovamente il sistema operativo.

Spesso viene fatta per ripulire completamente un computer ormai saturo di programmi e/o virus, qualora volessimo dare un colpo di spugna e ripartire.

Si tratta di un passaggio molto delicato, e di conseguenza vi consigliamo di far dare un’occhiata al vostro PC se credete che sia necessario.

Lo sapevi? con ticinocom risparmi

Offriamo una moltitudine di prodotti e servizi di telecomunicazione.
Andrea Presenti

Andrea Presenti

Andrea Presenti, nato nel 21/04/1992, è uno scrittore tecnico pubblicitario che lavora nel settore dal 2016, dopo aver conseguito un corso di Scrittura Creativa presso la Scuola Internazionale di Comics. Ha collaborato con aziende di tutto il mondo per la stesura di testi ed è Lead Editor di Ticinocom dal 2019.
Come bloccare i programmi all’avvio del computer?
2021-09-13 11:00:00

Cosa è il Coil Whine?
2021-08-16 11:00:00

L’umanità attraverso le statistiche
2021-08-09 11:00:00

Quando il computer non si spegne: che fare?
2021-06-14 11:00:00

Cosa succede al computer quando va via la luce?
2021-05-27 11:00:00

Prodotto Scelto: |
Prezzo:
Torna Indietro