Come si crea un ambiente di lavoro sicuro nel 2021?

Come si crea un ambiente di lavoro sicuro nel 2021

Come si crea un ambiente di lavoro sicuro nel 2021? Quali sono i nuovi requisiti che hanno soppiantato caschi e guanti? Parliamone insieme.

Con l’arrivo dell’estate, si respira nell’aria un profumo di riaperture e il sole bacia le cicatrici che sono nate nell’ultimo anno e mezzo. Le persone fanno fatica a ritrovare una propria normalità e anche il mondo del lavoro è ancora profondamente segnato dal periodo storico che abbiamo vissuto.

Anche se in molti casi non è più necessario, infatti, molte aziende e realtà continuano a utilizzare un sistema di smart working a formula piena o ibrida.

D’altronde, secondo un’analisi de Il Sole 24 Ore, il 54% delle aziende ha promesso di continuare a utilizzare un sistema di lavoro telematico, sia per ridurre i rischi ancora presenti, sia per gli innegabili vantaggi che derivano da questa soluzione.

Ma non è tutto oro ciò che luccica, però, quindi è necessario ripassare come si crea un ambiente di lavoro sicuro ora che queste nuove realtà hanno preso il proprio posto nella nostra.

 

Come si crea un ambiente di lavoro sicuro: tre step

 

Parliamo di come si crea un ambiente di lavoro sicuro: chiaramente se si parla di un lavoro fisico e in cui i lavoratori sono esposti a un pericolo per la propria salute, sappiamo benissimo che abbiamo bisogno di determinati strumenti.

In questo articolo ci concentreremo principalmente sul lavoro telematico, in quanto è quello più recente e che ci interessa maggiormente.

Cominciamo quindi con il primo step.

 

1)      I rischi del Multitasking

 

Il primo passo è quello di educare coloro che lavoreranno da remoto. Non solo per ridurre il rischio di comportamenti nocivi legati alla mancanza di presenza di un superiore che controlla (alcuni potrebbero essere tentati a non dare il 100% a casa) ma soprattutto per migliorare la responsabilità legata al proprio comportamento.

Uno dei rischi maggiori per lo smartworking, infatti, è la distrazione: sia perché ci sono altre persone in casa, sia per colpa di figli o cani o altro ancora, chi lavora da casa tende a commettere più errori.

Anche aprire pagine non necessarie durante la navigazione o parlare con un amico possono aumentare il rischio di falle di sicurezza per l’azienda.

Per questo è importante che il dipendente dedichi l’orario di lavoro solo al lavoro, per non correre il rischio deve vedere documenti vitali della compagnia allegati per errore a un messaggio privato (uno dei tanti possibili rischi).

 

2)      Attenzione al WiFi

 

Come si crea un ambiente di lavoro sicuro nel 2021

 

Un’azienda, con la sua rete privata, è sicuramente molto più protetta rispetto a una dimora privata. Soprattutto per coloro che hanno la pessima abitudine di utilizzare un WiFi pubblico o di lasciare il proprio privo di una password.

Un WiFi non correttamente protetto può aumentare il rischio di fughe di dati o di attacchi di hacker ai tuoi lavoratori: sebbene non sia possibile fornire lo stesso grado di protezione anche a casa, rafforzare la sicurezza del proprio router abbinandola a un sistema VPN potrebbe risolvere buona parte di questi rischi alla radice.

Per questo, per quanto possa essere romantica l’immagine del lavoratore seduto da Starbucks con il suo portatile davanti, non è particolarmente raccomandabile da un punto di vista di sicurezza.

 

3)      Nessuno tocchi quel computer!

 

Un altro grande rischio del lavorare a casa è che gli altri membri della famiglia utilizzino lo stesso dispositivo. Ed è inutile che il dipendente stia attento alle fughe di dati o le violazioni di sicurezza se poi il computer viene utilizzato da bambini o persone che non prestano la stessa attenzione.

Il consiglio è sicuramente quello di avere un proprio dispositivo personale per il lavoro e, nel caso venga fornito uno aziendale, è essenziale che venga usato solo per lavoro.

 

Ci sono poi altri rischi, come lasciare il dispositivo aziendale in giro (contenente dati importanti) o il rischio di utilizzare sistemi di archiviazione che possono essere smarriti invece di prediligere un sistema drive.

Comunque sia, già prendendo questi accorgimenti è possibile ridurre sensibilmente il rischio di violazioni della sicurezza nel tele-lavoro.

A tal proposito, avevamo già parlato un anno fa della sicurezza delle aziende associate al novello sistema di lavoro, ma l’anno che abbiamo appena passato non ha fatto che confermare i sospetti di potenziali rischi proposti all’epoca.

Prodotto Scelto: |
Prezzo:
Torna Indietro