Le 5 App per smartphone più usate

Le 5 App per smartphone più usate

Se gli smartphone hanno raggiunto il successo che hanno oggi, sicuramente la maggior parte del merito va alle app. Sono loro infatti ad aver reso “smart” i cellulari, differenziandoli da quelli normali e sdoganando l’idea del telefono usato solo per chiamare.

Adesso più che mai, con gli smartphone e con le app giuste è possibile fare qualsiasi cosa: giocare, chattare, guardare un film, ascoltare musica o addirittura suonare uno strumento musicale, ma questi sono solo pochissimi dei quasi infiniti utilizzi delle app.

Vista la loro importanza, andiamo a scoprire quali sono le 5 app più utilizzate per smartphone.

Whatsapp

Whatsapp è diventata senza dubbio l’app fondamentale da possedere sul proprio smartphone, ed è l’applicazione di messaggistica istantanea più utilizzata al mondo. Dalla sua introduzione, avvenuta nel 2009, ad oggi l’app è cambiata molto, passando anche sotto il controllo di Facebook ed ha superato la soglia del miliardo di utenti.

Permette di chattare con singole persone registrate nella nostra rubrica o di creare gruppi, ma si possono effettuare anche chiamate e videochiamate. Come già accennato, l’applicazione permette di chattare con i propri contatti, ma consente anche di inviare video, immagini, messaggi vocali e documenti in vari formati (come ad esempio .docx e file in pdf).

L’invio di allegati ha però qualche limite, infatti ogni singolo file non può superare i 100 mb di peso. L’app offre anche alcune opzioni molto comode, come quella per tenere d’occhio i dati che sta consumando, e può riferirci anche quali sono i contatti con cui abbiamo più interazioni. Inoltre, è possibile creare un collegamento con chat o gruppi direttamente sulla home dei nostri cellulari.

Whatsapp dispone anche di una comoda funzione di backup in cloud delle chat. In questo modo anche facendo un reset dello smartphone o cambiandolo non perderemo tutti i nostri messaggi. È importante anche spendere due parole sulla sicurezza, che ovviamente raggiunge ottimi livelli per poter proteggere la privacy dei propri utenti, e infatti le chat sono dotate di crittografia end-to-end, rendendo possibile solo ai due utenti che stanno chattando di leggere i messaggi.

A differenza del passato, dove Whatsapp era disponibile per un abbonamento annuale di circa un franco, oggi l’applicazione è completamente gratuita e potete scaricarla facilmente dall’App Store o dal Play Store. Qualora doveste imbattervi in una notizia o un messaggio che annuncia il ritorno di Whatsapp a pagamento sappiate che molto probabilmente sareste davanti a una fake news o, peggio ancora, a una truffa.

Il servizio è disponibile sia su IOS che su Android e tramite la scansione di un QR Code (potete scoprire di cosa si tratta in questo nostro precedente articolo) potete utilizzarlo anche sul vostro PC tramite browser grazie a Whatsapp Web.

L’utilizzo di questa applicazione è talmente ramificato che non è affatto raro vedere aziende fare assistenza prevendita direttamente tramite questo canale.

Instagram

Instagram è l’app fotografica più popolare al mondo e, proprio come Whatsapp, si trova attualmente sotto il controllo di Facebook nonostante fosse stata lanciata indipendentemente nel 2010.

L’applicazione riesce a unire sapientemente gli elementi di un semplice editor fotografico, permettendo di scattare o caricare foto e modificarle aggiungendo gif, filtri e migliorare la luminosità, a quelli di un social network.

Infatti è possibile pubblicare tutte queste foto, ma anche dei video, su un proprio profilo. Una delle grandi novità di Instagram sono le Storie (che poi sono state adattate su Facebook e addirittura su Youtube), anche in questo caso sia video che foto (ma anche testi scritti) modificabili con gif e stickers, che restano on-line solo per 24 ore, a meno che non si voglia metterle in evidenza nel proprio profilo.

In questo modo gli altri utenti che ci seguono potranno continuare a vederle, mentre chi le ha caricate potrà sempre trovarle in un proprio archivio personale anche se non le avrà messe in evidenza. È stata anche introdotta una sezione per la messaggistica simile a Whatsapp, dove in chat private o di gruppo è possibile mandare messaggi, foto e video.

Instagram è diventata negli ultimi anni l’app preferita dai VIP e da altre celebrità, tant’è che moltissimi influencer hanno raggiunto milioni di seguaci e per loro il social network è diventato un vero e proprio business.

L’app è gratuita ed è possibile scaricarla sia su App Store che su Play Store, anche se il proprio profilo può essere raggiunto anche da PC.

Facebook

Il social network per eccellenza, Facebook, dispone di un’app tutta sua. Ormai è divenuta indispensabile non solo per chi vuole pubblicare foto e contenuti sul proprio profilo personale, ma anche per chi gestisce una pagina pubblica o la pagina della propria attività.

Il numero di download ha superato il miliardo e gli utenti registrati i due miliardi. L’app ha recentemente introdotto una funzione simile alle Storie di Instagram, che possono anche essere collegate e apparire su entrambe le piattaforme. Facebook può essere scaricato gratuitamente sia su Play Store che su App Store.

TikTok

Un’app che sta recentemente spopolando tra i giovani è TikTok. Questo prodotto, a metà tra il social network e il social media, permette alla sua utenza, principalmente composta da giovanissimi, di creare video divertenti, che possono essere del tutto originali o riprendere canzoni o famose scene di film e serie tv. Il suo successo dipende quindi proprio dalla possibilità che dà ai giovani di esternare tutta la loro creatività.

È importante sottolineare che, mentre originalmente l’utenza di quest’app fosse quella più giovane, con il tempo sempre più adulti si stanno avvicinando a questo mondo, trovando in esso un oggetto di svago o la possibilità di ritrovare un collegamento con i propri figli e nipoti.

TikTok è disponibile gratuitamente su Play Store e App Store.

Spotify

Spotify è un servizio di musica in streaming leggero, con un consumo di dati ridotto e con un’interfaccia semplice e intuitiva. Dispone sia di una versione gratuita, sia di un abbonamento mensile.

La versione gratuita permette di scegliere un brano da ascoltare, e in seguito l’app ne proporrà altri che l’utente può accettare o saltare (si può saltare un numero limitato di canzoni ogni ora). L’abbonamento mensile può essere invece provato gratuitamente per 30 giorni, e il suo prezzo normale è di circa 12.95 CHF al mese.

I vantaggi della versione a pagamento sono molti, in primis quello di scegliere brani specifici, ma è anche possibile creare delle compilation e scaricare le canzoni (fino a un massimo di 1000) sul proprio dispositivo per poterle ascoltare anche senza connessione.

Keine Nähere Details
Prodotto Scelto: |
Prezzo:
Torna Indietro